Aprire un sexy shop: online o in negozio, il sesso vende sempre

In questi anni di crisi economica, in cui tutti sono alla ricerca di soluzioni per investire il proprio capitale con dei buoni rendimenti, le idee originali di microimprenditoria si stanno spesso rivelando la scelta migliore. E quale scelta è migliore, e soprattutto ha una potenziale clientela più ampia, che aprire un sexy shop?

Il sesso piace a tutti, e molte inibizioni del passato sono ormai fortunatamente lontane: il sexy shop è diventato un luogo dove anche la coppia più collaudata può entrare per scegliere qualcosa di particolare che ravvivi la serata, o un rapporto magari un po’ stanco. Inoltre, al negozio tradizionale oggi si affianca anche la possibilità di aprire un sexy shop online, che può raggiungere una clientela ancora più vasta e ha costi vivi inferiori. Insomma, le possibilità sono infinite e molto interessanti!

Aprire un sexy shop tradizionale

Per quanto sia vero quanto abbiamo detto sul calo delle inibizioni e dei pudori, chi vuole aprire un negozio di sexy shop nella propria città deve comunque tenere conto di certe norme sociali che sono ancora, pubblicamente, sentite. Certo, scegliere una delle vie principali della città offrirebbe potenzialmente un passaggio di pubblico enorme: ma quanti si sentirebbero davvero a proprio agio a entrare nel sexy shop, sapendo di poter essere visti dai vicini, dal datore di lavoro, o magari dai genitori a passeggio? Sarà bene scegliere una location un po’ più appartata, magari in un portico, e affidare alla sola insegna il compito di identificare il posto. Anche la vetrina, anche per rispettare la legge, dovrà esporre prodotti rigorosamente non pornografici; e in generale, a essere vincente sarà la scelta – nella gamma vastissima di DVD, oggettistica, e sex toys esistente sul mercato – dei prodotti della massima qualità. Solo così, infatti, sarà possibile attirare una clientela di buon livello, che farà passaparola – importantissimo per questa attività.

Aprire un sexy shop online

Qui la scena cambia completamente: per certi versi si fa molto più semplice, mentre per altri più faticosa.
Partiamo dai lati positivi: tutti i problemi di riservatezza, di limitazione della vetrina, e di pudore svaniscono appena si entra nel mondo di Internet. Potete apertamente pubblicizzare sul vostro sito qualsiasi tipo di articolo, assicurandovi semplicemente all’inizio di specificare che l’accesso è riservato ai maggiorenni. Questo vi permetterà di mettere in mostra il meglio della vostra gamma senza timori, attirando quindi più facilmente una clientela che – protetta dall’anonimato del canale digitale – non avrà timori o imbarazzi. Inoltre non avrete i costi di personale, affitto, e consumi vivi che gravano su un negozio tradizionale. (questo link è un esempio di sexy shop online

Dove invece sarà più faticoso operare è sulla concorrenza: il solo sexy shop di una cittadina può facilmente raggiungere un bacino d’utenza sufficiente, mentre su internet l’offerta è enorme, e la concorrenza altrettanto spietata. Anche qui, tuttavia, avere prodotti di qualità eccellente sarà di grande aiuto nel ritagliarvi una clientela affezionata, non interessata ai prodotti a basso costo e di cattivo gusto più facili da reperire.